*

seven

  • Moderatore Generale
  • *****
  • 3693
    • Mostra profilo
La Birra Filosofica
« il: 22 Dicembre 2007, 19:05:20 »
tratto da Lifegate Magazine di Dicembre

Quel giorno il professore di filosofia, Salvatore Gerbino di Messina, entrò in aula con un grosso vaso di vetro, un vaso tipo quello per la maionese, e appena arrivato dietro la cattedra lo appoggiò sul piano e senza proferire parola, lo riempì con delle rocce di 5-6 centimetri di diametro. A quel punto il professore ci chiese se il vaso fosse pieno.Noi annuimmo.
Allora il professore, Salvatore Gerbino, prese una scatola con dei sassolini, e li versò nel vaso di maionese, scuotendolo appena. I sassolini, ovviamente, rotolarono negli spazi vuoti fra le rocce.
Il professore quindi ci chiese ancora se il vaso ora fosse pieno;e noi, guardandoci perplessi, fummo d’accordo. Cominciammo a ridere, quando il professore prese una scatola di sabbia e riempì ogni spazio vuoto. La sabbia riempì ogni spazio vuoto.
“Ora – disse il professore Salvatore Gerbino – voglio che voi riconosciate che questa è la vostra vita. Le rocce sono le cose importanti: la famiglia, il partner, la salute, i figli, la cultura; anche se ogni altra cosa dovesse mancare, e solo queste rimanere, la vostra vita sarebbe comunque piena. I sassolini sono le altre cose che contano, come il lavoro, la casa, i soldi. La sabbia rappresenta qualsiasi altra cosa, le piccole cose. Se voi riempite il vaso prima con la sabbia, non ci sarà più spazio per rocce e sassolini.
Lo stesso è per la vostra vita; se voi spendete tutto il vostro tempo ed energie per le piccole cose, non avrete mai spazio per le cose veramente importanti.
Stabilite le vostre priorità, il resto è solo sabbia”. Dopo quelle parole si alzò dall’ultimo banco Carmelo Lo Cascio, e con una birra in mano si diresse verso la cattedra in un silenzio tombale, prese il vaso contenente rocce, sassolini e sabbia, che tutti consideravamo pieno, e cominciò, lentamente, a versargli dentro la birra.
Ovviamente la birra si infilò nei rimanenti spazi vuoti, e riempì veramente il vaso fino all’orlo. A quel punto, Carmelo Lo Cascio si girò verso il professore, Salvatore Gerbino, e disse: “Prufissuri quantu china china è a voscira vita, c’è sempri spaziu pi na birra!” (Professore, per quanto piena, piena può essere la vostra vita, c’è sempre spazio per una birra!).


 :drink
D&T 04.03.07 Milano
DMB 23.05.07 Dublino
DMB 27.05.07 Bruxelles
DMB 01.07.09 Paris
DMB 05.07.09 Lucca
DMB 22.02.10 Milano
DMB 23.02.10 Roma
DMB 25.02.10 Padova